Crea sito

Adele Ross

amo scrivere, scrivo d'amore, ma soprattutto vivo

Il Cuore fragile di una Strega, nuovo look per il mio teen romance dalle tinte delicate

Nuovo look per Charlotte e i suoi amici. Stesso romanticismo, stessa dolcezza dei primi amori e delle prime gelosie ma nuovo abito grafico per il mio teen romance Il Cuore fragile di una Strega disponibile in formato cartaceo ed ebook (anche in lettura gratis per chi ha l’abbonamento KindleUnlimited).

C’era una volta un principe e una strega.
Charlotte è una strega. Almeno è quello che tutti pensano.
Ethan è ciò che si avvicina di più a un principe.
Theo è il perfetto fidanzato di Charlotte.
Jason è un bad boy.
Ma le cose, a volte, non sono come appaiono… e l’amore si nasconde dove meno te lo aspetti. Perché non tutte le streghe sono cattive e non tutti i principi sono azzurri…
Un istituto scolastico prestigioso, un gruppo di ragazzi ricchi e viziati, un segreto da custodire e una scelta da compiere per il cuore fragile di una ragazza che vuole solo crescere ed essere se stessa rifiutando ogni regola, ma che vuole diventare solamente una donna, anche se diventare adulta la spaventa da morire… come la spaventa dover scegliere. Chi sceglierà Charlotte tra Theo, Ethan e Jason? dall’autrice dei romance Tutta colpa del matrimonio, Tutta colpa di San Valentino e Tutta colpa dei Caraibi, una nuova storia d’amore e di crescita, una commedia teen delicata e romantica, per chi sta iniziando a sognare e per chi non ha mai smesso di farlo anche se teen non lo è più da tempo.

Tutta colpa dei Caraibi, palpitanti emozioni e romantici innamoramenti, conditi da passionali batticuori

leggi anche gratis

E insieme all’estate sono arrivati il caldo e le immancabili zanzare insieme alla voglia di sognare e di poter fantasticare di essere trasportati in una favolosa isola caraibica. Magari insieme a un uomo sexy e affascinante come il perfettissimo e antipatico Samuel o con una donna sensuale ma tosta come la durissima Imogen, protagonisti di Tutta colpa dei Caraibi. Per cui siamo pronti a tuffarci nella lettura della mia nuova commedia romantica e ironica disponibile in cartaceo ed ebook (anche Gratis con abbonamento KindleUnlimited)? sotto l’ombrellone con un bel cocktail caraibico accanto e una spiaggia mozzafiato che fa da scenografia? se sì, ecco un piccolo antipasto del romanzo con un estratto romanticissimo, perché oltre a ridere e divertirsi nel romanzo si vivono palpitanti emozioni e romantici innamoramenti, conditi da passionali batticuori… e allora buona lettura a tutti!

leggi anche GRATIS

Il mio autocontrollo è veramente troppo provato.
Tutte queste emozioni non sono d’aiuto.
I suoi occhi stupendi mi osservano e io non riesco più a muovermi.
La mia voce esce flebile e poco convinta: «Dobbiamo tornare con i piedi per terra, fermarci, finché siamo in tempo».
Avrei voluto dire altro ma le sue labbra mi hanno bloccato posandosi sulle mie.
Un bacio dolcissimo, al quale so di dovermi opporre.
Mi irrigidisco.
Ma quando le sue labbra morbide e calde diventano più passionali, più esigenti mi sciolgo tra le sue braccia che mi avvolgono e mi stringono al suo corpo.
Mi appoggia una mano sulla nuca e la affonda fra i capelli.
Con l’altro braccio mi circonda la vita tenendomi stretta a lui come se volesse fondersi con il mio corpo.
Il suo calore, il suo profumo mi invadono.
Mentre un desiderio trattenuto troppo a lungo si fa sentire dentro di me, mi sembra di andare a fuoco e poi di sciogliermi immediatamente dall’interno.
Dio come bacia bene.
Credo non esista nulla che non sappia fare bene.
E se bacia così il resto è tutto un programma.
Sento che con il suo corpo mi sta guidando verso la mia stanza da letto e tra un bacio e l’altro sta sussurrando qualcosa.
Ma io non riesco a sentire.
Sento solo il battito del mio cuore che sembra stia esplodendo nel mio petto.
Le sue labbra abbandonano le mie per qualche istante e scendono sulle spalle che il vestito lascia scoperte.
«Non hai idea da quanto tempo desideravo baciarti in questo modo» mi sussurra con voce spezzata dall’eccitazione.
Il mio desiderio di lui cresce come una fiammata che diventa incendio.
Comincio a sbottonargli la camicia mentre non gli lascio in pace il collo con le mie labbra.
A ogni suo gemito la mia eccitazione cresce.
Siamo arrivati al mio letto e sento il suo corpo che mi spinge sdraiata fra le lenzuola.
Poi lui è su di me con tutto il suo peso e non allontana le sue labbra dalla mia pelle.
Io spingo il suo petto con le mani aperte in modo che si giri e ci ritroviamo nella posizione contraria.
Io sopra di lui a cavalcioni.
Lo aiuto a sfilare la camicia e lo vedo, proprio mentre le sue mani mi prendono il viso con dolcezza e torna a baciarmi con passione.
Appoggiato sul mio comodino c’è ancora il romanzo di Anaïs Lacroix.
Il romanzo della sua fidanzata.
La magia si spezza di colpo.
Io mi irrigidisco e mi blocco come se mi fossi improvvisamente congelata.
Mi si forma un nodo in gola, come se dovessi improvvisamente piangere.
«Non posso» sussurro.
Lui si accorge che sto guardando il libro e, sempre con le mani sul mio viso, cerca di farmi voltare verso di lui.
«Imogen guardami» dice ma io non lo sento più.
Non lo voglio più sentire.
Lo fisso decisa, gli prendo i polsi e lo costringo a far scivolare via le sue mani da me.
Poi mi sposto da lui sedendomi sul letto.
Alla fine mi alzo in piedi per mettere distanza tra noi.
«Non posso» ripeto come un automa mentre raccolgo la sua camicia finita sul tappeto e gliela porgo.
«Dobbiamo fermarci finché siamo in tempo» dico ancora invitandolo implicitamente ad andarsene.
Lui si alza dal letto e fa un ultimo tentativo.
«Imogen, dobbiamo parlare – dice piano – ci sono delle cose che devi sapere».
Io non smetto di guardarlo negli occhi.
«Vattene» gli ordino e incrocio le braccia sul petto per impormi di non cedere alla tentazione di toccarlo ancora.
«Per favore» concludo poi con un tono di voce quasi impercettibile.
Lui non può far altro che obbedire.
Esce e io chiudo la porta della stanza lasciandolo fuori.

leggi anche GRATIS

 

« Older posts

© 2017 Adele Ross

Theme by Anders NorenUp ↑